Consigli

Volare in mongolfiera in Cappadocia: 5 consigli utili prima di prenotare

Pronti per una vacanza in Turchia? Allora non potete assolutamente perdervi la scenografica regione della Cappadocia! Nel centro pulsante della penisola anatolica si trova questa regione antica, sia per la sua storia millenaria che per la formazione geografica, famosa soprattutto per i suoi paesaggi mozzafiato.
Una delle attività più emozionanti da svolgere nelle valli di questa regione è sicuramente il volo in mongolfiera.
Può apparire costosa come attività, ma vi assicuro, cari viaggiatori, che sono soldi ben spesi e che l’esperienza vale ogni centesimo.
Prima però di prenotare il volo in mongolfiera, ho cinque consigli da darvi, basandomi sulla mia personale esperienza.

1. Soggiornate nelle vicinanze di Göreme
Il primo consiglio è quello di soggiornare nelle vicinanze di questa bellissima cittadina, per vari motivi:
– innanzitutto perché la maggior parte delle compagnie di volo si trovano qui, e considerando che il volo in mongolfiera avviene all’alba (generalmente è la stessa compagnia che vi viene a prendere), meglio non essere troppo lontani dalle zone di volo;
– in secondo luogo perché nel caso in cui doveste soggiornare più notti in questa cittadina, le altre mattine potrete osservare direttamente dalla vostra camera dall’albergo (o dal punto panoramico della cittadina) l’alzata delle mongolfiere;
– e infine perché da Göreme si possono raggiungere facilmente a piedi molte attrazioni, come il Zelve Open Air Museum, o per chi ama il trekking la Red Valley.

2. Vestitevi a cipolla anche d’estate
Consiglio banale forse, ma considerando le fredde temperature che si raggiungono di notte in queste zone, molte persone si vestono pesantemente per il volo in mongolfiera anche d’estate. E fanno bene dato che la partenza di solito è prevista intorno alle 6 di mattina! Ma c’è un aspetto che molti sottovalutano: quando si vola in mongolfiera la cesta si trova proprio sotto al bruciatore, il quale con le sue fiammate produce calore che permette alle mongolfiere di volare.
Avete presente quando d’inverno vi mettete con il viso davanti al camino e percepite il calore delle fiamme sulle vostre guance? Ecco la sensazione sarà più o meno la stessa, quindi armatevi di maniche corte sotto ad una buona giacca a vento.

3. Portate la macchina fotografica, ma con attenzione!
ultimo consiglio è quello di andare attrezzati di macchina fotografica: lo spettacolo che vi si presenterà di fronte una volta decollati sarà così spettacolare che chiunque, anche un principiante, otterrà delle foto da copertina. Ricordatevi però di avere una bella tracolla che tenga la macchina al sicuro: siete in un’enorme cesta, neanche troppo alta, e basta sporgersi poco e un attimo di distrazione perché la vostra macchina fotografica vi saluti per sempre.

4. Prenotate con largo anticipo
Ulteriore consiglio per risparmiare sul prezzo del volo (che parte da un minimo di 130 euro ad un massimo anche di 300/350 a persona) è quello di prenotare con largo anticipo, appena vi è possibile.
Cosa assolutamente da non fare se il vostro budget non è illimitato: affidarsi a prenotazioni del momento, sia perché in alta stagione potreste non trovare nessuna compagnia con posti liberi, sia perché i prezzi saranno certamente molto alti.

5. Prenotate tramite l’albergo
Ultimo consiglio, ma non meno importante, è quello di prenotare il volo tramite l’hotel in cui soggiornerete. Generalmente i locali sanno meglio di voi quali sono le migliori compagnie, e alla vostra richiesta di prenotazione probabilmente ve ne suggeriranno diverse tra cui potrete scegliere, in base al prezzo e ai posti nella cesta. Noi abbiamo volato con la Brothers Ballon ed è stato una bellissima esperienza che difficilmente scorderemo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *