Itinerari

Due notti a Tavira, Algarve

Cari viaggiatori, avete in mente di fare prossimamente un viaggio tra i paesaggi unici dell’Algarve? Allora il mio consiglio è quello di iniziare da due notti nella graziosa Tavira, atterrando a Faro. Per quanto carina quest’ultima, per un soggiorno davvero delizioso il mio suggerimento è quello di soggiornare nella cittadina, di appena ventiseimila abitanti, di Tavira. Noi abbiamo soggiornato alla Pousada Convento Tavira, uno spettacolare ex convento trasformato in pousada: le pousadas sono edifici storici portoghesi trasformati in hotel di lusso accoglienti e raffinati.

Pousada Convento Tavira


Questo hotel si trova in pieno centro storico e permette di girare il primo giorno tutta Tavira a piedi. Da non perdere assolutamente il castello di Tavira con le rovine fenice, la Igreja da Misericordia e lgreja Di Santa Maria do Castelo. Queste attrazioni si trovano tutte vicine e in un’ora sono tutte e tre visitabili. Dopodiché procedete giù per la città e per le sue stradine bianche, che ricordano un po’ i paesini pugliesi, fino a raggiungere il fiume. Lì troverete Praça da República, il Jardim de Coreto e il ponte romano. Infine potete decidere di godervi il tramonto sul ponte, oppure di tornare in cima vicino alle chiese e di salire nella Camera Obscura, una vecchia cisterna dell’acqua trasformata in punto panoramico.
Il giorno seguente la mattina siamo andati a Cancela Velha, un piccolo paesino il quale si trova su un’altura che si affaccia sull’omonima spiaggia.

Davvero incantevole, vale sicuramente la pena fare una breve sosta in questo piccolo borghetto.
Dopodiché abbiamo proseguito per visitare Faro. Anche per questa città bastano un paio d’ore: da non perdere la piazza principale con la cattedrale. Nel pomeriggio abbiamo deciso di visitare un angolino del Parco Ria Formosa a piedi: ci siamo recati a Quinta de Marim da cui parte un percorso di circa 3 km tra flora e fauna tipica dell’Algarve. Se poi vi rimane ancora tempo con il traghetto potete raggiungere Ilha de Tavira e visitare Praia do Barril (famosa per la sua installazione artistica formata da una distesa di ancore). Eventualmente quest’ultima può essere visitata anche il mattino seguente.
Per ulteriori informazioni sul mio itinerario lungo il Portogallo continuate a seguirmi, anche su instagram!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *